FILETTI DI OMBRINA AL FORNO E CARCIOFI ALLA MAGGIORANA E PINOLI

Terza, boh, forse quarta, non è importante... ennesima puntata di San Valentino. Si parla di secondi piatti.
È arrivato il momento di servire questo bel pesciolino, l'ombrina, dalle carni bianche e tenere, proprio perchè la signorina, predilige piccoli crostacei come cena.
Non è un pesce costosissimo, l'ho trovata sui banchi del mercato a massimo €15 al chilo, ma dipende anche dalla quantità di pescato di quel giorno, se siete fortunati può anche arrivare a costare non più di 10 euro. Comunque scegliendo questa tipologia di pescato, avrete la certezza di acquistare vero pesce, ossia non allevato.
Se non trovate l'ombrina, andrà benissimo qualsiasi altro tipo di pesce come l'orata e il branzino (ma vi prego non di allevamento, dalle carni più viscide e grasse), l'occhiata o la mormora.
Qui viene il difficile, anzi difficilissimo: se siete abili e possedete anche dei buoni coltelli, potete sfilettare l'ombrina da soli, altrimenti, chiedete al vostro venditore di fiducia di preparare due bei filetti al posto vostro, risparmierete tempo, mani tagliate e pesce, sopratutto perchè se non lo si è cqapaci a fare, rischiate di lasciare troppa carne attaccata alla lisca.

san valentino

 
Ingredienti per 2 persone
  • un'ombrina di circa 600 g di peso
  • 2 carciofi
  • 25 g di pinoli
  • 2 rametti di maggiorana
  • uno spicchio di aglio
  • olio extrvergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.
Pulite i carciofi, eliminate le foglie più grosse e coriacee, il gambo, divideteli a metà ed eliminate la "barba".
Tagliateli a fettine sottili non più spesse di mezzo centimetro, e, mano a mano che sono pronti, metteteli in una ciotola colma di acqua frizzante fredda.
Scaldate 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva in padella, unite lo spicchio di aglio pelato, e i pinoli.
Rosolate tutto per 2 - 3 minuti, poi unite i carciofi scolati.
Saltate tutto a fiamma alta per 5 minuti, aggiustate di sale e aggiungete le foglioline dei rametti di maggiorana.
Intanto ricavate due filetti dall'ombrina: praticate un incisione dal lato delle branchie, sotto la testa e entrate con il coltello, appoggiando la lama sulla spina centrale. Fate scivolare la lama lungo tutta la lunghezza del pesce, fino alla coda.
Ripetete l'operazione anche sull'altro lato.
Stendete i filetti di ombrina su di una teglia rivestita di carta da forno e condite con un filo di olio extravergine d'oliva.
Infornate a 180°C per 7-8 minuti.
Trascorso questo tempo, estraete la placca, disponete sul pesce i carciofi e infornate nuovamente per 5-7 minuti a 200°C.
Servite immediatamente.

Commenti

  1. che bontà il pesce con i carciofi... è ora di merenda ma mangerei la tua ombrina :-)

    RispondiElimina
  2. L ho fatta adesso la ricetta!!!!stra buono !!!!
    Michela

    RispondiElimina
  3. L ho fatta adesso la ricetta!!!buonissima!!!!!
    Michela

    RispondiElimina

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...