CROSTATA INTEGRALE AI LAMPONI

Si sa, che dopo un'intervento chirurgico, specialmente se abbastanza pesante come il mio, ci sono quei piccoli sintomi post operatori che sono semplicemente strapallosi, per esempio:
  • la cicatrice tira (e per fortuna) in una maniera smisurata, specialmente quando cambia tempo
  • la sensibilita' da sotto l'ombelico in giu' non esiste piu', ma in compenso mi sento come se avessi le piattole (e mi fermo qui... ma potete immaginare quanto mi abbiano rasato all'ospedale per fare un taglio un po' piu' grosso e allo stesso livello di un cesareo)
  • se rido, tossisco o starnutisco, mi devo tenere la pancia
  • per tirarmi su dal divano o dal letto bisogna chiamare una ditta di sollevamento
  • ogni tanto la mia spalla/collo/testa non rispondono piu' e rimangono bloccati in un dolore assurdo che mi arriccia anche il naso (mi hanno spiegato che e' l'esser entrata tesa in sala operatoria e l'anestesia mi ha fregato)
Comunque, piagnistei a parte, oggi mi sentivo meglio e, complice la mia golosita' mi sono messa lentamente ai fornelli. 
Stamattina ho assaggiato un barattolo di Confettura Extra di Lamponi Vis  e ne sono rimasta colpita' per la bonta', caspita, sembrava di mangiare lamponi appena raccolti! 
Allora mi sono ispirata alla Linzer Torte e, nel pomeriggio, piano piano, con molta calma ho preparato questa crostata.


Ingredienti 

Tritate le nocciole nel mixer assieme a due cucchiai di zucchero a velo. (fig. 1)
Trasferitele in una terrina, unite la farina, lo zucchero rimasto, un pizzico di cannella e di polvere di chiodi di garofano, la bustina di vanillina e mescolate bene tutte le polveri. (fig.2)
Aggiungete il burro morbido tagliato a pezzetti, l'uovo intero e impastate tutto molto velocemente, fino a ottenere una palla di pasta omogenea e morbida. (fig.3)
Non allarmatevi se risultera' troppo morbida, avvolgete tutto nella pellicola e trasferite in frigorifero per almeno un'ora.

Trascorso questo tempo, tagliate 2/3 dell'impasto e stendetelo allo spessore di un centimetro, foderatevi una teglia per crostate del diametro di 26 centimetri e spalmatelo con la Confettura di lamponi Vis, creando uno strato uniforme. (fig.4-5)
Con l'impasto rimasto create delle strisce e sistematele a griglia sulla crostata. (fig. 6)
Passate il dolce in frigo per 20 minuti, questo passaggio serve a indurire nuovamente e consolidare meglio la frolla.
Infornate a forno caldo per 20 minuti a 180°C.
Servite fredda.



Commenti

  1. E sei stata bravissima nonostante il dolore ed i fastidi guarda qui che spettacolo di crostata! Brava e ti auguro di cuore che la guarigione sia il più celere possibile!

    RispondiElimina
  2. Intanto ti auguro con tutto il cuore una pronta guarigione, poi questa torta, è di quelle che io adoro, rustiche, fragranti, sincere.
    Buonissima! Baci, Roberta
    n.b. rimettiti presto in forze!!!

    RispondiElimina
  3. Prima di tutto ti auguro una pronta guarigione! E poi ti faccio i miei complimenti per questa crostata golosa! Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  4. buonaaaaaaaaaaa !! adoro le crostate! questa marmellata dev'essere una delizia!

    RispondiElimina

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...