venerdì 29 luglio 2016

INSALATA DI FAGIOLI, FRIGGITELLI E UOVA SODE

Devo ammettere che il libro "Eat Istanbul" è stato una fonte inesauribile sia di ispirazione che di ricette.
E dopo il türlü, che ha avuto molti riscontri e per il quale mia mamma ha abbandonato definitivamente la più classica rattatuia genovese, oggi vi propongo questa insalata molto semplice e salutare.
Come unica variante mi sono permessa di scottare leggermente i friggitelli, la ricetta del libro prevedeva di metterli crudi, ma quelli che ho trovato al mercato erano decisamente brutti da gustare al naturale. 
Il condimento utilizzato per l'insalata è lo za'atar, un mix di erbe aromatiche, principalemte timo, ma anche origano, menta e maggiorana secchi, mescolati al sesamo, tipico del Medio Oriente. E' un condimento molto profumato che, se avete la fortuna di reperire in qualche negozio etnico, non potete farvelo mancare!
Lo za'atar è un po' come il curry, non ne troverete mai uno uguale, la ricetta cambia a seconda di chi lo prepara, ma donerà ai vostri piatti ottime fragranze. 
Come sostituirlo? Potrete utilizzare tranquillamente uno, o più dei suoi elementi principali sopra indicati, secondo il vostro gusto. 





Ingredienti per 4 persone:
  • 250 g di fagioni con l'occhio secchi
  • 2 cipollotti
  • 8 friggitelli
  • 2 uova 
  • un cucchiaino di za'atar
  • aceto di vino rosso q.b.
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.

Mettete in ammollo i fagioli per circa un'oretta.
Eliminate l'acqua e lessateli in acqua bollente salata per circa 30 minuti. Dovranno essere belli sodi, non sfatti. Scolateli e lasciateli raffreddare. 
Lavate i friggitelli e cuoceteli su tutti i lati in una padella con un filo di olio extravergine d'oliva. Non fateli appassire, scottateli leggermente da tutti i lati. Lasciare raffreddare.
Cuocete anche le uova, rassodatele e dopo averle raffreddate, sbucciatele e dividetele in 4 spicchi ognuna. 
Affettate i cipollotti molto sottilmente e riuniteli assieme ai fagioli in un'insalatiera. 
Unite anche i friggitelli tagliati a rondelle condite con olio, aceto a piacere e lo za'atar. 
Infine decorate con le uova sode cosparse di ancora un pizzico di za'atar.

Nessun commento:

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...