BAGNA CAÖDA

La Bagna caöda e' un piatto tipico piemontese. E non chiedetemi altro, la storia non la conosco, non entro nel merito, perche' non sono di questa regione, anzi se qualcuno la conoscesse, mi farebbe piacere se me la raccontasse.
Quando ho assaggiato questo piatto ero piccola, e gia' all'epoca ero una grande golosona, mi ricordo che mi era piaciuto moltissimo. Era stato preparato da una signora di Asti, che poi aveva lasciato la ricetta a mia mamma. Il magico fogliettino e' rimasto chiuso dentro un quaderno per molti, molti anni, finche' qualche mese fa, non mi e' ricapitato tra le mani e con mia mamma abbiamo deciso di prepararlo.
Se ci si trova a preparare da soli questo piatto, nonostante la sua facilita' e' abbastanza lungo e menoso, ma in due il tempo passa in un lampo.
Ora vi riporto la ricetta, pari pari, come mi e' stata insegnata e sara' piu' un racconto che una ricetta, anche perche' e' impossibile da elencare.


Bisogna considerare il numero dei commensali, quindi per ogni ospite conterete:

6 spicchi di aglio
200 g di acciughe salate sporche

Pelate gli spicchi di aglio, privateli dell'anima e metteteli in un tegamino di terracotta, coperti di latte intero. Portate sul fuoco e sciogliete l'aglio a crema mescolando spesso. Impiegherete circa un'oretta per questa preparazione, ma e' fondamentale.
Pulite le acciughe, privatele delle lische e del sale, sciacquatele molto bene e mettetele in un tegame. Copritele interamente di olio extravergine d'oliva (considerate che per 600 g di acciughe ho messo 2 bicchieri di olio) e fatele sciogliere a fuoco molto lento.
Passate la crema di aglio attraverso le maglie fitte di un colino e unite alle acciughe.
Ora, aggiungete il burro, che dovra' essere in proporzione:

100 g DI BURRO OGNI 1kg DI ACCIUGHE SPORCHE

Riportate il tegame con aglio, acciughe, olio e burro sul fuoco e cuocete 10 minuti a fuoco lento senza mai far  friggere.
E la bagna e' pronta.
In precedenza, vi sarete recati dal vostro fruttivendolo di fiducia (il mio lo chiamo Cartier dati i prezzi ), e avrete comprato un bel po' di verdura freschissima che adesso mi accingo ad elencare anche nei modi in cui dovra' essere servita.

Cavolo Broccolo - le cui cimette bollirete
Cavolfiore - che bollirete
Barbabietola Rossa Cotta 
Peperone Rosso - che servirete crudo
Peperone Giallo - che passere sulla fiamma e pelerete una volta intiepidito
Patate - che bollirete
Carote - che porterete in tavola sia cotte che crude
Cipolline 
Ravanelli
Sedano Rapa - tagliato a listarelle
Cavolini di Bruxelles - che sbollenterete
Topinambur - tagliati a fettine sottili
Finocchi - crudi
Sedano - il cuore crudo
Cardi Gobbi di Nizza - marinati almeno un'ora nel latte, poi sbollentati

Mettete la bagna caöda al centro del tavolo e posizionate sotto la pentola un fornelletto (tipo quello della bourguignonne), in modo che la salsa rimanga sempre calda, e contornate la pentola con le verdure servite in diversi piatti. Ogni commensale si servira' di un po' di salsa, che adagera' in un coppettino, per condire le verdure che piu' gli aggradano.
Esistono in commercio anche i fornelletti da fonduta individuali, che con una candela sotto, mantengono la salsa sempre calda.
Non e' necessario che ci siano tutte queste verdure, ma ovviamente tutto, e ripeto tutto, anche la carne e' buono con la bagna caöda, ma i principali ortaggi che non possono mancare sono: i peperoni, i cardi patate e topinambur.
Bene ora siete pronti per scofanarvi come piatto unico, tra amici, questa delizia, e, mi raccomando, l'indomani mattina, dotatevi di una maschera antigas.....

Commenti

  1. ciao cara, passo per un saluto veloce, bel piatto hai preparato oggi!! perfetto per carburare con questo freddo !!!! io sono ancora molto latitante!!!! un bacio

    RispondiElimina
  2. Bravissima Lara! :) Io non l'ho mai mangiata, deve essere ottima... proverò! ;) Un bacio grande e buona giornata :**

    RispondiElimina
  3. Ma guarda qui che ricetta fantastica :) passo da te, aggiungi un posto a tavola non l'ho mai mangiata :D

    RispondiElimina
  4. ma che bello!la bagna caoda!grazie per la ricetta.voglio provarla assolutamente!

    RispondiElimina
  5. non l'ho mai fatta!! ho talmente voglia di assaggiarla che voglio però mangiare solo l'originale, perciò aspetterò di capitare dalle tue parti per farmene una bella mangiata (naturalmente dopo aver comprato una maschera antigas)
    Baci Marina

    RispondiElimina
  6. Bellissima, amica mia! Una foto che è un tripudio di gioia, colori e sapori! Ti voglio bene..! <3

    RispondiElimina
  7. Ciao.. come va??
    Amo tuo Blog!
    Passa da me se ti va : http://couturetrend.blogspot.it/

    Bacio!

    RispondiElimina
  8. Mai fatta...e si che adoro si aglio che acciughe..insomma COPIO!
    Bacione! Roberta

    RispondiElimina
  9. ME LA FAI!!!??? DAI DAI LA PROX VOLTA MI AUTOINVITO!! ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...