MANDILLI DE SAEA (Fazzoletti di seta)

Un classico della Vigilia di Natale a Zena sono i mandilli al pesto, alias stracci, fazzoletti di pasta conditi con il pesto. Meglio tradotti, ma mal interpretati, con la dicitura di lasagne al pesto, pero' attenzione: non sono al forno.
Si preparano queste sfoglie di pasta rigorosamente molto sottili, e si ritagliano molto grandi, cosi' da ricordare i fazzoletti (mandilli in genovese) e, dopo averli lessati, si condiscono con abbondante pesto appena preparato.
Questo piatto e' l'espressione della semplicita' della cucina genovese.



Ingredienti per 4 persone


Su di un piano di lavoro ponete le due farine mescolate assieme a fontana, praticate un buchetto al centro e rompetevi l'uovo. Unite un pizzico di sale e cominciate a impastare aggiungendo anche un poco d'acqua fino a ottenere una palla di pasta liscia e omogenea.
Avvolgete tutto nella pellicola e lasciate riposare per una mezz'ora in frigo.
Riprendete la pasta, lavoratela nuovamente un poco impastandola, e tiratela in sfoglie sottilissime. Questa operazione si puo' fare sia a mano o con la classica Nonna Papera.
Ritagliate le sfoglie in riquadri molto grandi, quasi a farli assomigliare a fazzoletti.
Cuocete la pasta per pochissimi muniti in acqua bollente salata, scolatela e trasferitela in una terrina, dove avrete gia' messo abbondante pesto, secondo il vostro gusto. Condite mescolando velocemetne e servite immediatamente.

Commenti



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...