FREGULA CON ARSELLE E COZZE

Comincio con scusarmi per la qualita' della foto, ma erano le 21.30 e in terrazza c'era poca luce... ma cos'e' la fregula o fregola che dir si voglia? E' una tipica pasta sarda di grano duro che ricorda il cous cous ma di grana molto piu' grande, che di solito varia dai 2 ai 6 mm circa. La sua preparazione tipica e' con le arselle, ma io ho voluto aggiungere anche le vongole. 
Basta chiacchere, ecco la ricetta.


Ingredienti per 4 persone
  • 200 g di fregola
  • 1 kg di arselle
  • 500 g di cozze
  • 400 g di salsa di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • un ciuffo di prezzemolo
  • due pomodori secchi
  • olio extravergine d'oliva 
  • sale e pepe q.b.
Spurgate le arselle in acqua salata per almeno un'ora e lavate per bene le cozze, privandole della barba e raschiando i gusci dalle impurita'.
Aprite in due pentole separate i molluschi con un cucchiaio di olio, un bicchiere di vino bianco. Appena saranno tutti aperti, spegnete il fuoco e fate intiepidire cozze e arselle. Sgusciate tutti i molluschi e teneteli da parte. Filtrate il loro liquido di cottura utilizzando un colino a maglie fitte e allungatelo con un bicchiere colmo di acqua.
Ora preparate il soffritto per la fregola, tritate l'aglio e il prezzemolo finemente, tagliate a fettine i pomodori secchi e mettete tutto in una pentola a rosolare insieme a 4 cucchiai di olio. Fate attenzione a non bruciare gli ingredienti, unite la passata di pomodoro e fate restringere tutto a fuoco lento per una decina di minuti circa.
Versate la fregola nella pentola, mescolate bene e aggiungete due mestoli di acqua di cottura dei molluschi tenuta da parte. Continuate la cottura per un quarto d'ora, mescolando spesso e allungando la preparazione di volta in volta con un poco di brodo di molluschi.
Riprendete i molluschi tenuti da parte, aggiungeteli alla fregola e cuocete ancora cinque minuti mescolando spesso perche' tende ad attaccare al fondo della pentola.
Servite immediatamente, con una spolverata di prezzemolo tritato.

Commenti

  1. la foto rende bene l'idea non preoccuparti e sembra quasi di sentire l'odore di questo piatto prelibato :)

    RispondiElimina
  2. la foto forse non sarà all'altezza della bontà del tuo piatto ma la preparazione la riscatta!!! capita sempre anche a me di fare le foto di sera, durante il giorno lavoriamo e quindi il nostro pasto principale è alla sera, e con le luci artificiali è molto difficile rendere una foto una bella foto! la bontà non si discute :-)))

    RispondiElimina
  3. Ciao! mi piace il tuo blog, mi sono appena aggiunta!!! da oggi ti seguo e questa ricetta me la segno proprio!!! a presto, ti ho lasciato un piccolo premio passa da me se ti va!

    RispondiElimina
  4. sono ancora qui per avvisarti di passare da me a prenderti una sorpresa!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...