RICETTE DA FILM: TERAPIA E PALLOTTOLE, IL BOSS CHE RISCOPRE SE STESSO DAVANTI A UN PIATTO DI SPAGHETTI CON LE VONGOLE

Robert De Niro che fa la parodia di se stesso che interpreta il padrino. In pratica un boss malavitoso in crisi esistenziale che si fa curare le crisi di pianto da uno psichiatra conosciuto per caso: Billy Crystal. E davanti a un piatto fumante di pasta con le vongole il medico capira’ tutti i problemi del suo paziente e riuscira' a curarlo. Insomma una commedia divertente, con un De Niro delizioso, come al solito, e un Billy Crystal, pre-botulino, simpatico. La pellicola forse nella seconda parte e' un po’ troppo caricaturiale, ma lo trovo un filmetto leggero per passare una serata senza pensieri.
Ed ecco come io faccio gli spaghetti alle vongole, con il trucco, e solo leggendo la ricetta scoprirete il segreto.

  • 320 g di spaghetti varieta’ Senatore Capelli
  • 1 kg di vongole
  • un cucchiaio di farina
  • un bicchiere di vino bianco
  • un bicchiere di acqua tiepida
  • un bel ciuffo di prezzemolo
  • un piccolo peperoncino
  • uno spicchio di aglio 
  • sale q.b.
Qualche ora prima di preparare la pasta, mettete le vongole a bagno in una grande ciotola assieme all’acqua e un pugno di sale grosso. In questo modo la sabbia residua all’interno dei molluschi verra’ spurgata. 
Mettete in una padella bella larga l’aglio schiacciato, meta’ prezzemolo tritato, il peperoncino a pezzetti,  un bicchiere colmo di acqua e un bicchiere colmo di vino, poi unite un cucchiaio di farina e, con la frusta stemperate bene, facendo sciogliere perfettamente, senza lasciare grumi. 
Ora accendete il fuoco sotto la padella e quando il sughetto comicera’ a sfrigolare per bene,  unite le vongole e fatele aprire tutte per bene. 
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela molto al dente e fatela saltare nella padella assieme alle vongole facendo restringere leggermente il sughetto. 
Servite immediatamente con una  spolverata di prezzemolo tritato rimasto.

Commenti

  1. La farina nel sughetto non ce l'ho mai messa. Un'idea da provare :D
    Il film non l'ho mai visto, ma adoro De Niro e me lo voglio vedere. So che è molto divertente. E poi De Niro è una garanzia in ogni film. Proprio domenica scorsa sono stata al cinema a vedere "C'era una volta in America". Un filmone, 4 ore di pura estasi cinematografica *.*

    RispondiElimina
  2. Riscoprirei anche io me stessa davanti a questa delizia di mare! Ohh come amo il pesce.. mi hai fatto venire una fame! :) Io adoro quel film, mi fa morire.. come sempre hai dato il meglio di te in un piatto perfetto, amica mia!! Complimenti di cuore!

    RispondiElimina
  3. Bel film!! E bel piatto di spaghetti! Non ho mai messo la farina, ma sempre una piccola nocina di burro alla fine per far venire la cremina. Ora voglio provare la tua ricetta!

    RispondiElimina
  4. Trieste città di mare è uno dei piatti che trovi in ristorante ma che si fa spesso anche a casa buonissimo ed interpretato super buona domenica.

    RispondiElimina
  5. Buono questo piatto ci credo che il boss ha gradito!!!!!!! :)

    RispondiElimina
  6. mi piace un sacco questa tua nuova rubrica...brava!!
    passa a trovarmi che c'è una sorpresa!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...