PAN DI SPAGNA

Ho avuto un problema con il forno, ne postero' una migliore
Il Pan di Spagna e' una base che viene utilizzata per molte torte. E' molto buono mangiato, cosi', semplice, ma anche tagliato a meta' e farcito con creme, marmellata e chi piu' ne piu' ne metta e' delizioso. La sua realizzazione e' comunque veloce, ma non proprio facile, perche' bisogna avere pazienza e seguire alcuni accorgimenti importanti che sono fondamentali per la riuscita di questo dolce.


Dosi per una torta di 26 cm di diametro
  • 6 uova intere
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di farina + un poco per la tortiera
  • 50 g di burro fuso + un poco per la tortiera

Cominciate imburrando una tortiera a cerniera di 26 cm di diametro. Passate molto bene il burro sul fondo e sulle pareti della teglia, fate attenzione a non lasciare buchi. Infarinate la tortiera e mettetela da parte.
Le uova mentre montano
Accendete il forno ventilato con cottura sopra e sotto a 180°C.
In una capiente ciotola montate a lungo con le fruste elettriche, e non meno di 15 minuti, le uova con lo zucchero e un pizzico di sale. Armatevi di pazienza, ma questa operazione e' indispensabile per la riuscita del Pan di Spagna, infatti l'aria viene incorporata alle uova e lo zucchero facendo poi lievitare il dolce naturalmente, senza bisogno di aggiungere il lievito.
L'impasto scrive
Trascorsi 15 minuti, controllate che l'impasto sia ben gonfio e soffice, e controllate se "scrive". Cio' significa che, facendo cadere a filo dalle fruste dello sbattitore l'impasto, quest'ultimo cade sulla superficie della torta senza affondare creando un disegno, appunto scrive. Se cio non avviene, continuate a frullare fino ad ottenere il risultato richiesto.
Incorporare la farina
Ora aggiungete la farina facendola cadere a pioggia da un setaccio, incorporatela all'impasto con un cucchiaio di legno, procedendo con movimenti decisi ma delicati dal basso verso l'alto e successivamente unite anche il burro fuso tiepido, mai caldo, facendo attenzione a non smontare il tutto.
Riprendete la tortiera messa precedentemente da parte, versatevi il Pan di Spagna, e infornate per 40 minuti. Aprite il forno SOLO UNA VOLTA DURANTE LA COTTURA E MAI PRIMA CHE SIA PASSATA MEZZ'ORA per controllare se la torta e' cotta, pena il rischio che il Pan di Spagna si sieda. Quando la superficie sara' dorata e i bordi ben staccati dalla tortiera, sara' cotto.
Sfornatelo e sfilatelo dallo stampo e lasciatelo raffreddare su una gratella.

CONSIGLI
Non dimenticate di aggiungere il sale alle uova, e' un elemento che favorisce il montarsi delle uova.
Se il composto non e' montato abbastanza e non scrive, il dolce dopo la cottura risultera' gommoso e stopposo
Controllate la cottura del Pan di Spagna con uno stuzzicadenti infilato nel centro della torta, se quando lo estrarrete risultera' asciutto il dolce sara' pronto, ma fatelo solo una volta e preferibilmente verso fine cottura
L'aggiunta del burro fuso tiepido e' una mia variante che rende la torta piu' soffice ancora, con il vantaggio che se dovete farcirla tagliandola restera' intatta senza sbriciolarsi troppo, ma non e' obbligatoria la sua aggiunta.
La quantita' di Pan di Spagna si misura in base alle uova, quindi per calcolare una dose maggiore esatta devo prima moltiplicare il numero delle uova, poi zucchero e farina, che sono sempre uguali e 1/3 delle uova. Per esempio: 3 uova - 100 g di farina - 100 g di zucchero, aumentando 6 uova - 200 g di farina - 200g di zucchero, 9 uova - 300 g di farina - 300 g di zucchero.
Questo dolce, freddo, conservato dentro una scatola ermetica dura anche 4 giorni.


Commenti

  1. AMICA HO USUFRUITO DEL TUO PDS PER UN OPERA BENEFICA ..UNISCITI!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...