IL PESTO


Simbolo della mia città', Genova, io adoro il pesto. E ci mangerei di tutto, dalla pasta, al riso, ai ravioli, purtroppo con grande disgusto dei miei familiari.  La ricetta originale prevede l'utilizzo del mortaio, ma la tecnologia e la fretta moderna hanno portato a utilizzare il robot da cucina, che se usato con accortezza produce un'ottimo pesto. Le principali regole sono: adoperare basilico di Pra, dalle foglie piccole, di colore verde chiaro e non delle dimensioni di lenzuola, i pinoli cinesi sono categoricamente banditi, utilizzare solo quelli dell'area mediterranea, se di Pisa meglio e l'olio deve essere extravergine e prodotto in Liguria.


Ingredienti per condire una pasta per 4 persone
  • 3 mazzi di basilico (50 g di foglie di basilico)
  • 6 cucchiai di Parmigiano reggiano grattugiato
  • 2 cucchiai di pecorino sardo grattugiato
  • un cucchiaio di pinoli
  • due spicchi di aglio dolce pelati
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine d'oliva
  • un pizzico di sale grosso


Staccate dalle piantine di basilico le foglie evitando di prelevare anche i gambi. Lavatele e asciugatele.

Ora trasferitene un poco nel frullatore assieme all'aglio, il sale un filo di olio e il pecorino. Avviate l'apparecchio a bassa velocità', e a intermittenza per evitare che il basilico si ossidi con il calore delle lame, se avete un robot con il motore staccato dalla base e' meglio. Frullate per qualche secondo e unite gli ingredienti rimasti e ripetete l'operazione sopra.
Dovrete ottenere una crema omogenea, di colore verde chiaro e profumata.
Trasferite il pesto in una tazza, se non lo consumate immediatamente, copritelo con un filo di olio e conservatelo in frigorifero coperto con pellicola trasparente o in un recipiente chiuso ermeticamente.La quantità degli ingredienti cambiano da famiglia a famiglia, diciamo pure che ognuna ha una sua propria ricetta, quindi a fine preparazione assaggiatelo e aggiustatelo se necessario, e sopratutto a seconda del vostro personale gusto, con ancora formaggio o sale.

Commenti

  1. Assaporo già le calde giornate estive!! Buono proverò il tuo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, il pesto evoca giornate tiepide estive, quelle profumate ancora dalla stagione precedente... comunque anche sotto 0 il pesto e' ottimo!

      Elimina
  2. Che buono il pesto! Dà subito idea di estate e di giornate assolate!
    Anch'io lo faccio così e ogni volta mi sento in colpa perchè uso il frullino invece del mortaio, ma se anche una genovese lo adopera non me ne preoccuperò più :)
    A presto
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo ammettere, la differenza tra pesto di mortaio e di frullatore si sente... ma bisogna avere mani e braccia forti per prepararlo con il pestello... e tanta tanta pazienza!

      Elimina
  3. ti seguo con piacere...che bel blog e le tue ricette...squisite :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta sul mio blog!

      Elimina
  4. Lara io lo inzupperei nel latte per quanto mi piace e non sono di genova...
    cosi profumato poi...al più presto vorrei comprarmi un mortaio,voto per questo io...ciao a presto
    fulvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io lo mangerei a colazione, pranzo, merenda, cena e anche come spuntino notturno! Spalmato sui crostini di pane o a cucchiaiate direttamente dalla tazza e' fenomenale!

      Elimina
  5. Buono il pesto il mio e' molto simile piccola variante aggiungo una noce sminuzzata brava baci ISA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buono anche con la noce e' vero!!

      Elimina
  6. che buonoooooooooooooooooo!!!!!! il pesto io lo adoro sia in estate che in inverno, giusto pochi giorni fà l'ho usato per fare la alasgna in bianco (pesto, sfoglie di pasta, mozzarella e besciamella!!gnammmmmm^-^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presto postero' le mie personali lasagne al pesto senza besciamella, cosi' poi mi saprai dire come sono! Ciao

      Elimina
    2. yuppiiiiiii non vedo l'ora!!!!!!!!!!!! :-)

      Elimina

Posta un commento

Gentilmente vi chiedo di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno rimossi.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...