PESCE AL FORNO


Sua maesta' il pagello! Quando è appena pescato, il corpo ha colori brillanti, il dorso rosso-rosato che sfuma nel bianco argenteo dei fianchi. Spesso sul corpo, si notano alcuni punti azzurri, le pinne sono rosee e la sua carne e' prelibata. Quando un pesce e' appena pescato, serve decisamente poco per cucinarlo, e condirlo troppo, e' un delitto. Il pagello che ho comprato ieri mattina, aveva ancora l'amo in bocca, quando l'ho portato a casa, aprendo il pacchetto del pescivendolo, mi sono emozionata da cosi' tanta bellezza! 



Ingredienti per 4 pesone
  • 2 piccoli pagelli o una grande (1 kg circa in tutto)
  • 200 g di pomodorini pachino
  • 4 piccole cipolle di Tropea (in alternativa cipolle dorate)
  • uno spicchio di aglio
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • qualche ciuffo di prezzemolo
Raschiate le squame del pesce con un coltellino, partite dalla coda e con il dorso del coltello raschiate "contropelo" fino alla testa, tagliate la pancia e eviscerate il pagello. 
Lavate sotto l'acqua corrente il pesce, asciugatelo, riempite la pancia con lo spicchio di aglio e il ciuffo di prezzemolo, e adagiatelo in una pirofila da forno ben unta.
Disponetevi sopra e tutt'attorno i pomodorini tagliati a meta', le cipolle tagliate a fette grosse, ancora un filo di olio e infornate tutto a 180°C per circa una mezz'oretta. 
La cottura perfetta del pesce al forno si riconosce quando l'occhio diventa bianco ma rimane integro e non si scava.
A cottura ultimata, sfornate e servite i filetti di pesce contornando con i pomodorini, le cipolle cotte e un po' di sughetto di cottura.

Commenti



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...