RÖSTI


Girando qua e la' su internet sono riuscita a trovare questa ricetta per il rösti su il sito di un ristorante svizzero,  ovviamente sono ben accetti consigli e, se chi mi legge, e' a conoscenza di una migliore saro' lieta di provarla e pubblicarla. Ho cercato di riprodurre al meglio questo piatto che spesso viene proposto a forma di frittelle di media grandezza, ma ho scoperto che il rösti si serve a torta, ossia della grandezza della padella.
Originariamente colazione dei contadini della svizzera tedesca all'inizio del XIX secolo si e' poi diffuso graduatamente in tutte le regioni e nei pressi di Berna prese appunto il nome di rösti.

Ingredienti per 4 persone:
  • 1 kg di patate
  • 100 g di speck a julienne
  • due cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • un rametto di rosmarino
  • una noce di burro
  • sale e pepe nero q.b.

Pelate e lavatele patate. Grattuggiatele con l'apposita grattugia da rösti, ossia con quella dai fori molto larghi. Scaldate il burro e l'olio in padella, aggiungete le patate, lo speck e gli aghi del rametto di rosmarino, salate leggermente, pepate e mescolate il tutto per amalgamare il grasso con le patate.
Formare una specie di torta, appiattendo con una forchetta le patate nella padella, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma medio bassa per 20 minuti fino a fargli formare una crosticina.
Trascorso questo tempo, allontanate la padella dalla fiamma, posatevi sopra un piatto, capovolgete su quest'ultimo il rosti e riadagiatelo nella padella dalla parte non ancora cotta. Riportate su fuoco medio e cuocete ancora una decina di minuti.
Servite in tavola come contorno o come piatto unico, magari accompagnato da un uovo all'occhio di bue.



Commenti



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...